Italiano Español Português English
Manuale pdf gratis
Sitemap Adobe Autodesk Corel Linguaggio di Programmazione Microsoft Open Source Numerosi manuali

Manuale di BASCOM-8051 - Guida di riferimento del linguaggio





Manuale di BASCOM-8051 - Guida di riferimento del linguaggio

Manuale di BASCOM-8051 - Guida di riferimento del linguaggio SCARICA IL MANUALE
Manuale in formato pdf in modo da poter salvare sul tuo PC, e-book reader o di stampa.


Sponsored Link



Nota: Il manuale che stai per scaricare è compresso in formato RAR, se non si dispone di un file rar decompressore è possibile scaricare 7-zip e si può visualizzare il Foxit PDF Reader.



Indice di Manuale di BASCOM-8051 - Guida di riferimento del linguaggio


1WRESET,1WREAD,1WWRITE
Azione
Queste routines possono essere impiegate per comunicare con i dispositivi 1 Wire prodotti da Dallas Semiconductors
Sintassi
Note
Esempio
$ASM - $END ASM
Azione
Inizio di un blocco in linguaggio assembler
Sintassi
Note
Esempio
$INCLUDE
Azione
Incorpora un file ASCII nel programma a partire dalla posizione corrente
Sintassi
Note
Esempio
$BAUD
Azione
Forza il compilatore ad utilizzare uno specifico valore di baudrate, ignorando quello predefinito nel menu delle opzioni
Sintassi
Note
Vedere anche
Esempio
$CRYSTAL
Azione
Forza il compilatore ad utilizzare uno specifico valore per il cristallo dell’oscillatore, ignorando quello predefinito nel menu delle opzioni
Sintassi
Note
Vedere anche
Esempio
$IRAMSTART
Azione
Direttiva per il compilatore contenente l’indirizzo di partenza della memoria RAM interna
Sintassi
Note
Vedere anche
Esempio
$DEFAULT XRAM
Azione
Direttiva per il compilatore per forzare la memorizzazione delle variabili dimensionate nella RAM esterna (XRAM)
Sintassi
Note
Esempio
$LARGE
Azione
Forza il compilatore all’uso di istruzioni LCALL
Sintassi
Note
Esempio
$LCD
Azione
Forza il compilatore a generare codice per la gestione del display LCD a 8 bit, mappato in memoria e connesso al bus
Sintassi
Note
Esempio
$NOBREAK
Azione
Forza il compilatore ad ignorare le istruzioni BREAK
Sintassi
Note
Esempio
$NOINIT
Azione
Forza il compilatore a non eseguire alcuna inizializzazione
Sintassi
Note
Esempio
$NOSP
Azione
Forza il compilatore a non inizializzare lo stack pointer
Sintassi
Note
Esempio
$OBJ
Azione
Inclusione di codice oggetto in formato Intel
Sintassi
Note
Esempio
$RAMSTART
Azione
Specifica la locazione d’inizio della memoria RAM esterna
Sintassi
Note
Esempio
$RAMSIZE
Azione
Specifica la dimensione della memoria RAM esterna
Sintassi
Note
Esempio
$ROMSTART
Azione
Direttiva per il compilatore contenente l’indirizzo di partenza della memoria ROM
Sintassi
Note
Esempio
$SERIALINPUT
Azione
Specifica una diversa sorgente per l’ingresso seriale
Sintassi
Note
Esempio
$SERIALINPUT2LCD
Azione
Questa direttiva consente di inviare al display LCD invece che alla porta seriale l’eco dei caratteri ricevuti
Sintassi
Note
Esempio
$SERIALOUTPUT
Azione
Specifica che l’output seriale deve essere ridiretto su uno specifico driver
Sintassi
Note
Esempio
$SIM
Azione
Produce la generazione di codice senza loop di attesa destinato all’uso con il simulatore
Sintassi
Note
Esempio
ABS()
Azione
Restituisce il valore assoluto di una variabile
Sintassi
Note
Esempio
ALIAS
Azione
Definisce un nome alternativo che sarà utilizzato come riferimento per una variabile
Sintassi
Note
Esempio
ASC()
Azione
Converte una stringa nel suo corrispondente valore ASCII
Sintassi
Note
Esempio
BCD()
Azione
Converte una variabile nel corrispondente valore BCD
Sintassi
Note
Esempio
BITWAIT
Azione
Attende finché un bit sia settato o resettato
Sintassi
Note
Esempio
BREAK
Azione
Genera una pausa nell’esecuzione del simulatore
Sintassi
Note
Esempio
CALL
Azione
Richiama ed esegue una subroutine
Sintassi
Note
Esempio
CHR()
Azione
Converte una variabile di tipo Byte, Integer/Word oppure una costante in un carattere
Sintassi
Note
Esempio
CLS
Azione
Cancella il display LCD e posiziona il cursore a capo (prima riga, prima colona)
Sintassi
Note
Esempio
CONST
Azione
Dichiarazione di una costante simbolica
Sintassi
Note
Esempio
CONFIG
CONFIG TIMER2 (per dispositivi 8052 compatibili)
CONFIG LCD
CONFIG LCDBUS
CONFIG LCDPIN
CONFIG BAUD
CONFIG 1WIRE
CONFIG SDA
CONFIG SCL
CONFIG DEBOUNCE
CONFIG WATCHDOG
CONFIG SPI
CONFIG TIMER0, TIMER1
Azione
Configura TIMER0 o TIMER1
Sintassi
Note
Esempio
CONFIG LCD
Azione
Configura il display LCD
Sintassi
Note
Esempio
CONFIG LCDBUS
Azione
Configura il bus dati per il display LCD
Sintassi
Note
Esempio
CONFIG BAUD
Azione
Configura il microprocessore affinché utilizzi il generatore interno di baudrate
Sintassi
Note
Esempio
CONFIG 1WIRE
Azione
Configura il pin che deve essere utilizzato dall'istruzione 1WIRE
Sintassi
Note
Esempio
CONFIG SDA
Azione
Ignora le assegnazioni effettuate in Option Settings e seleziona un pin per la linea SDA
Sintassi
Note
Esempio
CONFIG SCL
Azione
Ignora le assegnazioni effettuate in Option Settings e seleziona un pin per la linea SCL
Sintassi
Note
Esempio
CONFIG DEBOUNCE
Azione
Configura il ritardo per l’istruzione DEBOUNCE
Sintassi
Note
Esempio
CONFIG SPI
Azione
Configura le istruzioni relative alla porta SPI
Sintassi
Note
Esempio
CONFIG LCDPIN
Azione
Ignora le opzioni relative al display LCD e ne definisce di nuove all’interno del programma
Sintassi
Note
Esempio
CONFIG WATCHDOG
Azione
Configura il timer di watchdog nel dispositivo AT89C8252
Sintassi
Note
Esempio
COUNTERx
Azione
Imposta o legge la variabile COUNTER0 o COUNTER1
Sintassi
Note
Esempio
CPEEK()
Azione
Restituisce un byte dalla memoria di programma
Sintassi
Note
Esempio
CURSOR
Azione
Imposta lo stato del cursore sul display LCD
Sintassi
Note
Esempio
DATA
Azione
Specifica i valori che saranno letti successivamente con l’istruzione READ
Sintassi
Note
Esempio
DEBOUNCE
Azione
Esegue un filtro antirimbalzo (debounce) su un pin di porta collegato ad un contatto
Sintassi
Note
Esempio
DECR
Azione
Decrementa una variabile di uno
Sintassi
Note
Esempio
DECLARE SUB
Azione
Dichiara una subroutine
Sintassi
Note
Esempio
Defint, DefBit, DefByte, DefWord
Azione
Dichiara il tipo per tutte le variabili non dimensionate
Sintassi
Note
Esempio
DEFLCDCHAR
Azione
Definisce un carattere speciale personalizzato per il display LCD
Sintassi
Note
Esempio
DELAY
Azione
Produce un breve ritardo nell’esecuzione del programma
Sintassi
Note
EsempioAzione
DIM
Azione
Dimensiona una variabile
Sintassi
Note
Esempio
DISABLE
Azione
Disabilita una specifica interrupt
Sintassi
Note
Esempio
DISPLAY
Azione
Accende e spegne il display LCD
Sintassi
Note
Esempio
DO .. LOOP
Azione
Ripete un blocco d’istruzioni sino a quando è verificata una condizione
Sintassi
Note
Esempio
ELSE
Azione
Esegue un’istruzione alternativa quando l’espressione IF-THEN risulta falsa
Sintassi
Note
Esempio
ENABLE
Azione
Abilita una specifica interrupt
Sintassi
Note
Esempio
END
Azione
Termina l’esecuzione di un programma
Sintassi
Note
Esempio
END IF
Azione
Termina una struttura IF .. THEN
Sintassi
Note
Esempio
ERASE
Azione
Cancella una variabile liberando la memoria utilizzata
Sintassi
Note
Esempio
EXIT
Azione
Esce da un FOR..NEXT, DO..LOOP , WHILE ..WEND o SUB..END SUB
Sintassi
Note
Esempio
FOR
Azione
Esegue un blocco d’istruzioni per un certo numero di volte
Sintassi
Note
Esempio
FOURTHLINE
Azione
Posiziona il cursore del display LCD a capo della quarta linea
Sintassi
Note
Esempio
FUSING
Azione
Formatta un valore in virgola mobile
Sintassi
Note
Esempio
GETRC
Azione
Acquisisce il valore di un resistore o condensatore
Sintassi
Note
Esempio
GETRC5
Azione
Acquisisce code e subaddress da un dispositivo infrarosso RC5
Sintassi
Note
Esempio
GOSUB
Azione
Salta all’esecuzione di una subroutine
Sintassi
Note
Esempio
GOTO
Azione
Salta alla label specificata
Sintassi
Note
Esempio
HEX()
Azione
Restituisce un numero esadecimale sotto forma di stringa
Sintassi
Note
Esempio
HEXVAL()
Azione
Restituisce il valore esadecimale dall’analoga rappresentazione in forma di stringa
Sintassi
Note
Esempio
HIGH
Azione
Recupera il byte più significativo di una variabile
Sintassi
Note
Esempio
HOME
Azione
Posiziona il cursore alla locazione 1 della linea specificata
Sintassi
Note
Esempio
I2CRECEIVE
Azione
Acquisisce dati da un dispositivo seriale sul bus I2C
Sintassi
Note
Esempio
I2CSEND
Azione
Invia dati ad un dispositivoI2C
Sintassi
Note
Esempio
I2START,I2CSTOP, I2CRBYTE, I2CWBYTE
Azione
I2CSTART genera una condizione di start sul bus I2C
I2CSTOP genera una condizione di stop sul bus I2C
I2CRBYTE riceve un byte da un dispositivo I2C
I2CWBYTE invia un byte ad un dispositivo I2C
Sintassi
Note
Esempio
IDLE
Azione
Forza il processore nello stato idle
Sintassi
Note
Esempio
IF
Azione
Consente l’esecuzione condizionata di salti basata sulla valutazione di un’espressione
Sintassi
Note
Esempio
INCR
Azione
Incrementa una variabile di uno
Sintassi
Note
Esempio
INKEY
Azione
Restituisce il valore ASCII del primo carattere presente nel buffer d’ingresso seriale
Sintassi
Note
Esempio
INP()
Azione
Restituisce un byte letto da una porta hardware o da una locazione di memoria esterna
Sintassi
Note
Esempio
INPUTBIN
Azione
Legge un valore binario dalla porta seriale
Sintassi
Note
Esempio
INPUTHEX
Azione
Consente l’introduzione di dati dalla tastiera durante l’esecuzione del programma
Sintassi
Note
Esempio
INPUT
Azione
Consente l’introduzione di dati dalla tastiera durante l’esecuzione del programma
Sintassi
Note
Esempio
LCD
Azione
Invia una costante oppure una variabile al display LCD
Sintassi
Note
Esempio
LCDHEX
Azione
Invia una variabile in formato esadecimale al display LCD
Sintassi
Note
Esempio
LEFT()
Azione
Restituisce il numero di caratteri specificati di una stringa, partendo da sinistra
Sintassi
Note
Esempio
LEN
Azione
Restituisce la lunghezza di una stringa
Sintassi
Note
Esempio
LOAD
Azione
Carica il valore di autoreload nel TIMER specificato
Sintassi
Note
Esempio
LOCATE
Azione
Muove il cursore del display LCD alla locazione specificata
Sintassi
Note
Esempio
LOOKUP
Azione
Restituisce il valore contenuto in una tabella
Sintassi
Note
Esempio
LOOKUPSTR
Azione
Restituisce una stringa contenuta in una tabella
Sintassi
Note
Esempio
LOW
Azione
Restituisce il byte meno significativo di una variabile
Sintassi
Note
Esempio
LOWERLINE
Azione
Posiziona il cursore del display LCD a capo della linea più bassa
Sintassi
Note
Esempio
MakeBCD()
Azione
Converte una variabile nel corrispondente valore BCD
Sintassi
Note
Esempio
MAKEINT()
Azione
Compatta 2 bytes in un singolo Word o Integer
Sintassi
Note
Esempio
MakeDEC()
Azione
Converte una variabile di tipo Byte o Integer/Word in formato BCD nel corrispondente valore DECIMALE
Sintassi
Note
Esempio
MID()
Azione
L’istruzione MID restituisce parte di una stringa (substring)
L’istruzione MID può essere usata per sostituire parte di una stringa
Sintassi
Note
Esempio
MOD
Azione
Restituisce il modulo (resto) di una divisione
Sintassi
Note
Esempio
NEXT
Azione
Termina una struttura FOR..NEXT
Sintassi
Note
Esempio
ON Interrupt
Azione
Esegue una subroutine all’arrivo di una specifica interrupt
Sintassi
Note
Esempio
ON Value
Azione
Salta ad una o più labels specificate in funzione del valore di una variabile
Sintassi
Note
Esempio
OPEN - CLOSE
Azione
Apre e chiude un dispositivo
Sintassi
Note
Esempio
OUT
Azione
Invia un byte ad una porta hardware oppure ad un indirizzo di memoria esterna
Sintassi
Note
Esempio
P1,P3
Azione
P1 e P3 sono registri speciali di funzione (SFR) che possono essere gestiti come variabili
Sintassi
Note
Esempio
PEEK()
Azione
Restituisce un byte memorizzato nella memoria interna
Sintassi
Note
Esempio
POKE
Azione
Scrive un byte in una locazione della memoria interna
Sintassi
Note
Esempio
POWERDOWN
Azione
Forza il processore in modalità powerdown
Sintassi
Note
Esempio
PRINT
Azione
Invia sulla porta seriale asincrona (RS-232)
Sintassi
Note
Esempio
PRINTBIN
Azione
Invia il contenuto binario di una variabile sulla porta seriale
Sintassi
Note
Esempio
PRINTHEX
Azione
Invia una variabile alla porta seriale in formato esadecimale
Sintassi
Note
Esempio
PRIORITY
Azione
Definisce i livelli di priorità delle interrupts
Sintassi
Note
Esempio
READ
Azione
Legge i valori definiti in DATA e li assegna a delle variabili
Sintassi
Note
Esempio
REM
Azione
Inserisce un commento
Sintassi
Note
Esempio
RESET
Azione
Resetta (azzera) un bit di porta (P1.x, P3.x) oppure di una variabile interna di tipo Bit/Byte/Integer/Word
Sintassi
Note
Esempio
RESTORE
Azione
Permette di rileggere dati già letti con READ. Azzera il puntatore di DATA
Sintassi
Note
Esempio
RETURN
Azione
Ritorna da una subroutine
Sintassi
Note
Esempio
RIGHT()
Azione
Restituisce il numero di caratteri specificati di una stringa, partendo da destra
Sintassi
Note
Esempio
ROTATE
Azione
Scorre tutti i bit a destra o a sinistra di una posizione
Sintassi
Note
Esempio
SELECT
Azione
Esegue un’istruzione da un elenco di istruzioni in relazione al valore di un valore o di un’espressione
Sintassi
Note
Esempio
SET
Azione
Setta (pone a 1) un bit di porta (P1.x,P3.x) oppure di una variabile interna di tipo Bit/Byte/Integer/Word
Sintassi
Note
Esempio
SHIFTCURSOR
Azione
Scorre il cursore del display LCD a sinistra o a destra di una posizione
Sintassi
Note
Esempio
SHIFTIN and SHIFTOUT
Azione
Invia o riceve una variabile attraverso un pin di porta, in forma di un treno di bit seriali con invio sincrono ad un segnale di clock
Sintassi
Note
Esempio
SHIFTLCD
Azione
Scorre il display LCD a sinistra o a destra di una posizione
Sintassi
Note
Esempio
SOUND
Azione
Invia impulsi ad un pin di porta
Sintassi
Note
Esempio
SPACE()
Azione
Restituisce una stringa composta da più caratteri di spaziatura
Sintassi
Note
Esempio
SPIIN
Azione
Legge un valore dal bus SPI
Sintassi
Note
Esempio
SPIOUT
Azione
Invia il valore di una variabile sul bus SPI
Sintassi
Note
Esempio
START
Azione
Avvia il timer/counter specificato
Sintassi
Note
Esempio
STOP
Azione
Arresta l’esecuzione di un programma
Sintassi
Note
Esempio
STOP TIMERx
Azione
Arresta il timer/counter specificato
Sintassi
Note
Esempio
STR()
Azione
Restituisce un numero sotto forma di stringa
Sintassi
Note
Esempio
STRING()
Azione
Restituisce una stringa contenente il carattere ASCII n ripetuto m volte
Sintassi
Note
Esempio
SUB
Azione
Definisce una Subroutine
Sintassi
Note
Esempio
SWAP
Azione
Scambia tra loro due variabili dello stesso tipo
Sintassi
Note
Esempio
THIRDLINE
Azione
Posiziona il cursore del display LCD a capo della terza linea
Sintassi
Note
Esempio
UPPERLINE
Azione
Posiziona il cursore del display LCD a capo della linea più alta
Sintassi
Note
Esempio
VAL()
Azione
Converte una stringa rappresentante un numero in numero
Sintassi
Note
Esempio
VARPTR()
Azione
Restituisce l’indirizzo di memoria al quale è memorizzata una variabile
Sintassi
Note
Esempio
WAIT
Azione
Sospende l’esecuzione del programma per un tempo predefinito
Sintassi
Note
Esempio
WAITKEY
Azione
Attende finché sia ricevuto un carattere nel buffer seriale
Sintassi
Note
Esempio
WAITMS
Azione
Sospende l’esecuzione del programma per un tempo predefinito in millisecondi
Sintassi
Note
Esempio
WHILE .. WEND
Azione
Esegue una serie di istruzioni, in loop, fintanto che la condizione specificata rimane vera
Sintassi
Note
Esempio
Hardware - display LCD
DISPLAY LCD PORTA PIN
DB7 P1.7 14
DB6 P1.6 13
DB5 P1.5 12
DB4 P1.4 11
E P1.3 6
RS P1.2 4
RW Ground 5
Vss Ground 1
Vdd +5 Volt 2
Vo 0-5 Volt 3
Microprocessori supportati
8032/8052/AT89S8252
TIMER2
AT89S8252
WATCHDOG
DATA EEPROM
Pin di porta con funzioni alternative
80515,80535,80517,80535
GETAD
WATCHDOG
BAUDRATE GENERATOR
INTERRUPTS e PRIORITY
80517,80537
GETAD
WATCHDOG
BAUDRATE GENERATOR
BAUDRATE GENERATOR1
INTERRUPTS e PRIORITY
AT89S8252 WATCHDOG
START WATCHDOG avvia il timer di watchdog
STOP WATCHDOG arresta il timer di watchdog
RESET WATCHDOG resetta (azzera) il timer di watchdog
Vedere anche
CONFIG WATCHDOG
Esempio
WATCHDOG
CONFIG WATCHDOG
START WATCHDOG avvia il timer di watchdog
STOP WATCHDOG arresta il timer di watchdog
RESET WATCHDOG resetta (azzera) il timer di watchdog
Esempio
DATA EEPROM
WRITEEEPROM var
READEEPROM var
Esempio
Pin di porta con funzioni alternative
Port Pin Funzione alternativa
TIMER2 in 8032 e compatibili
Capture mode
Modalità Counter
Modalità Timer
Modalità Auto reload
Modalità Counter
Modalità Timer
Generatore di Baud rate
Solo Ricezione
Solo Trasmissione
Uscita di Clock
Come determinare cosa ha causato un’interrupt
80515 INTERRUPTS E PRIORITÀ
Abilitazione interrupts
ENABLE AD 'convertitore A/D
ENABLE INT2|INT3|INT4|INT5|INT6 ‘interrupt esterna 2-6
ENABLE TIMER2EX 'reload esterno timer2
Disabilitazione interrupts
DISABLE AD 'convertitore A/D
DISABLE INT2|INT3|INT4|INT5|INT6 'interrupt esterna 2-6
DISABLE TIMER2EX 'reload esterno timer2
Selezione delle priorità
PRIORITY SET|RESET source , level
level può essere 0,1,2 o 3.(0=più bassa, 3=più alta)
Le sorgenti possono essere
INT0/ADC
TIMER0/INT2
INT0/INT3
TIMER1/INT4
SERIAL/INT5
TIMER2/INT6
GETAD
Azione
Recupera il valore di una conversione analogica da uno dei canali AD 0÷7
Per microprocessori 80517 o 80537 sono disponibili canali tra 0÷11
Sintassi
Note
Esempio
80515 WATCHDOG
START WATCHDOG 'avvia il timer di watchdog
RESET WATCHDOG 'resetta (azzera) il timer di watchdog
80537 INTERRUPTS E PRIORITÀ
Abilitazione interrupts
ENABLE AD 'convertitore A/D
ENABLE INT2|INT3|INT4|INT5|INT6 'interrupt esterno 2-6
ENABLE TIMER2EX 'reload esterno timer2
ENABLE CTF 'interrupt di timer compare
ENABLE SERIAL1 'interrupt seriale asincrona 1
Disabilitazione interrupts
DISABLE AD 'convertitore A/D
DISABLE INT2|INT3|INT4|INT5|INT6 interrupt esterno 2-6
DISABLE TIMER2EX 'reload esterno timer2
DISABLE CTF 'interrupt di timer compare
DISABLE SERIAL1 'interrupt seriale asincrona 1
PRIORITY SET|RESET
INT0/ADC/SERIAL1
TIMER0/INT2
INT0/INT3
TIMER1/CTF/INT4
SERIAL/INT5
TIMER2/INT6
CONFIG BAUD1
Configura il microprocessore per utilizzare il generatore interno di baud rate sul canale seriale asincrono 1
Questo generatore di baud rate è disponibile solo nei microprocessori 80517 e 80537
Sintassi
Note
Esempio

Scaricare




Scaricare decompressor 7-zip
Scarica PDF reader Foxit PDF Reader.
ManualiPDF © 2015 - Creative Commons